Flavio Insinna, la concorrente e la gaffe sugli ebrei a L’Eredità

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 ottobre 2018 9:04 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2018 9:37
Flavio Insinna a L'eredità: concorrente fa gaffe sugli ebrei

Flavio Insinna, la concorrente e la gaffe sugli ebrei a L’Eredità

ROMA – Nuova gaffe a L’Eredità da parte di una concorrente e davanti agli occhi turbati del conduttore Flavio Insinna. La risposta sugli ebrei nella puntata di giovedì 25 ottobre nel quiz pre-serale di Rai 1 lascia tutti perplessi: le leggi razziali in Italia sarebbero state abolite oltre 50 anni dopo la fine della guerra.

Tutto ha avuto inizio durante il solito quiz del programma. Si parlava di storia e così il conduttore Insinna ha chiesto alla concorrente Cristina: “In che anno gli ebrei italiani riacquistano i diritti negati dalle leggi razziali?”. La risposta è stata 1989, cioè 50 anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale.

In studio è calato istantaneamente il gelo per l’affermazione della concorrente, secondo cui gli ebrei in Italia sarebbero rimasti senza diritti e discriminati per la razza per oltre 50 anni.