Francesco Monte: “Per Cecilia Rodriguez gridai come un pazzo. Ora posso dirlo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 settembre 2018 11:53 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2018 11:53
Francesco Monte: "Per Cecilia Rodriguez gridai come un pazzo. Ora posso dirlo"

Francesco Monte: “Per Cecilia Rodriguez gridai come un pazzo. Ora posso dirlo” (Foto Instagram)

ROMA – “Gridai come un pazzo sotto casa, ora posso dirlo”: l’ammissione arriva da Francesco Monte. L’ex tronista di Uomini e donne, oggi concorrente del Grande Fratello Vip, ha raccontato quel che fece l’anno scorso, quando la ex fidanzata Cecilia Rodriguez era rinchiusa nella casa dello stesso reality, nell’edizione 2017, e si stava avvicinando al coinquilino Ignazio Moser, al quale poi si è legata. 

“Ero fuori Cinecittà, alle spalle del muro. Urlavo come un pazzo, mi sentivano eccome. Dicevo frasi italiane e anche parole in spagnolo per farle capire a lei che ero io”, ha raccontato Monte ai concorrenti lui, che di Cecilia è stato il compagno per quattro anni. 

“Lei non sentiva – ha ricordato Francesco Monte – Quella che ha sentito tutto era Giulia De Lellis. Però è stato forte. Malgioglio, spaventato, ha chiesto spiegazioni agli autori”.

L’ex tronista ha racconta che per attuare il suo piano di riconquista di Chechu si era persino studiato la planimetria dell’appartamento di Cinecittà: “Io urlavo e sapevo dove urlare, perché per quanto ero malato mi ero scaricato la piantina della casa per vedere dove posizionarmi per far arrivare la voce al giardino. Io inizio ad urlare e non sapevo che Tristopoli era più esposta. Così ho svegliato Malgioglio che si è preoccupato tantissimo, lui pensava che fossero altre urla. Ero nello stradone, appena fuori dal recinto di Cinecittà. Avevo tre megafoni e li ho attaccati insieme per farmi sentire, uno dei tre però era piccolo. Posso dire tutto, tanto ormai sono cose già fatte”.