Fratelli Caputo 2? Cosa sappiamo della seconda stagione della serie televisiva su Mediaset

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Gennaio 2021 11:58 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2021 11:58
Fratelli Caputo 2? Cosa sappiamo della seconda stagione della serie televisiva Mediaset

Fratelli Caputo 2? Cosa sappiamo della seconda stagione della serie televisiva su Mediaset (Cesare Bocci in una foto Ansa)

Fratelli Caputo, in programma la seconda stagione? Ancora non sappiamo nulla su ‘Fratelli Caputo 2‘.

L’unica certezza è che la prima stagione ha registrato buoni ascolti. L’ultima puntata è stata vista da 3.348.000 spettatori (il dato più grande da quando è trasmessa questa serie televisiva). 

La prima puntata aveva registrato un numero simile di spettatori mentre la seconda e la terza avevano registrato un calo di ascolti ma parliamo sempre di numeri più che positivi.

Quindi è probabile che Mediaset sia interessata anche alla seconda stagione ma al momento non ci sono certezze su questo. Nonostante i fan attendano già con ansia i ‘Fratelli Caputo 2‘…

Fratelli Caputo, la trama della serie televisiva Mediaset

Nino e Alberto (Nino Frassica e Cesare Bocci) non si conoscono, non si sono mai visti, eppure condividono un dettaglio importante: il cognome.

I due sono fratellastri, entrambi sono figli del più amato sindaco di Roccatella, Calogero Caputo, che in quel paesino siciliano ha sposato Agata ed avuto il suo primo figlio, Nino.

Calogero, però a Milano ha conosciuto Franca, da lei ha avuto il secondo figlio, Alberto, e in Sicilia non ci è più tornato.

Nino è cresciuto così senza padre, con la ferita di un abbandono che la madre non ha mai cercato di attenuare.

Alberto, invece, ha avuto un padre, una famiglia felice, una formazione universitaria, insomma tutto ciò che a Nino è stato negato. I due si fronteggiano come candidati alla poltrona di sindaco a Roccatella.

Fratelli Caputo, la serie televisiva è stata girata interamente in Puglia

Le riprese sono avvenute a Nardò (in provincia di Lecce) all’inizio di marzo 2019; nell’estate dello stesso anno la produzione si è spostata a Gorgognolo (in provincia di Brindisi), e poi a Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, Sant’Isidoro e Santa Cesarea Terme. 

Le riprese sono state effettuate nell’arco di 14 settimane (fonte Wikipedia).