Fuori dal Coro, Mario Giordano arriva sdraiato sul banco a rotelle: “Serve a fare gli auto-scontri?” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Settembre 2020 13:26 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2020 13:26
Fuori dal Coro, Mario Giordano entra sdraiato sul banco a rotelle: "Serve a fare gli auto-scontri?" VIDEO

Fuori dal Coro, Mario Giordano arriva sdraiato sul banco a rotelle: “Serve a fare gli auto-scontri?”

Mario Giordano ci regala un altro dei suoi show. Inizio movimentato per la prima puntata di Fuori dal Coro.

Mario Giordano entra in studio sdraiato su un banco a rotelle. Si apre così la nuova stagione di Fuori dal Coro. Il giornalista, ormai avvezzo a questi sketch, inizia in evidente polemica con la riapertura delle scuole e urla. 

“Donato! I banchi con le rotelle, io non ho ancora capito a che cosa diavolo servono? A fare gli auto-scontri?”, dice rivolgendosi a Donato Pisani, regista del talk show di Rete 4. 

Uno show che ha scatenato prevedibili reazioni sui social, tra chi commenta divertito e chi, come Fedez annota sarcastico: “Se non fosse considerato giornalismo farebbe anche ridere (forse)”.

Ma di questi eccessi si sa, Mario Giordano ha ormai un folto repertorio, tanto da averne fatto il suo marchio di fabbrica.

“E’ un modo per far arrivare il contenuto ad un numero ampio di persone”, ha ammesso in una recente intervista al sito di Davide Maggio. 

“Chi fa televisione si espone alle critiche – ha aggiunto – quindi è giusto che si critichi. Ma alla fine credo che sia il pubblico a decidere se una cosa funziona o no.(…) Abbiamo ovviamente dei punti di vista molto forti e io li rappresento in modo altrettanto forte, a volte anche scenografico, che è quello che secondo me permette di far arrivare il messaggio”.

“Questo a qualcuno piace e ad altri no, è normale; io accetto liberamente tutte le critiche ma quello che chiedo è che poi si vada a vedere la sostanza delle cose”.

“Al di là del mio tono, si vada a vedere se le storie che racconto rappresentano problemi reali oppure no!”.

In termini di audience, l’Auditel gli dà ragione: la prima puntata di Fuori dal Coro ha ottenuto 890.000 telespettatori con il 5,82% di share.

I competitor CartaBianca e DiMartedì sono stati visti rispettivamente da 1.004.000 spettatori (5,43% di share) e da 1.062.000 telespettatori con il 5,54%. (Fonte: Fuori dal Coro).