Gabriele La Porta è morto. Magalli rammaricato: “Non ero a conoscenza del suo stato di salute”

Pubblicato il 22 febbraio 2019 0:52 | Ultimo aggiornamento: 22 febbraio 2019 1:53
magalli su facebbok gabriele la porta

Il post di Magalli su Gabriele La Porta

ROMA – Giancarlo Magalli scrive su Facebook un lungo messaggio con cui esprime il suo cordoglio per la morte del volto Rai Gabriele La Porta e si rammarica per non essere stato messo a conoscenza del suo stato di salute: “Vengo oggi a sapere che è scomparso Gabriele la Porta, uomo di cultura, ex conduttore del palinsesto notturno della Rai ed ex direttore di Raidue”, scrive il conduttore.

Magalli prosegue: “Nell’apprenderlo mi rendo conto che non ero al corrente del suo stato di salute e nemmeno di cosa si occupasse attualmente. Eppure è stato un uomo che ha lasciato parecchie tracce del suo lavoro”.

A proposito della professionalità di La Porta, Magalli spende delle bellissime parole che fanno intendere stima vera: “La sua signorilità e la sua intelligenza andavano di pari passo con la sua cultura ed una grande voglia di sperimentare. A Raidue lo ricorderemo come un ottimo direttore”, aggiunge Magalli, “io lo ricorderò per avermi dato l’opportunità di condurre una rubrica di informazione libraria che piacque molto al pubblico. Andato via lui, di libri si è parlato poco. Purtroppo. Un abbraccio, Direttore”.