Game2:Winter, il reality estremo in Siberia: “Non ci sono regole”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 dicembre 2016 9:31 | Ultimo aggiornamento: 16 dicembre 2016 9:31
Game2:Winter, il reality estremo in Siberia: "Non ci sono regole"

Game2:Winter, il reality estremo in Siberia: “Non ci sono regole”

ROMA – Trenta persone saranno scaricate nella taiga della Siberia tra orsi, lupi e temperature che vanno dai 35° d’estate a -40° d’inverno. Dovranno cercare di sopravvivere per guadagnare il premio in palio da 1,5 milioni di euro. Costretti a cacciare e pescare con un coltello e una canna da pesca come unici compagni.

Il nuovo reality, che partirà il 1 luglio 2017, molto particolare, si chiama “Game2:Winter” ed è organizzato da un miliardario russo, Evgenij Pyatkovsky. Le sue parole alla presentazione hanno scatenato non poche polemiche:

“Non accetteremo alcun reclamo da parte dei partecipanti – ha detto, come riportato dal Daily Mail – anche nel caso in cui venissero uccisi o stuprati. Non sarà nostra responsabilità e sarà precisato nel contratto che firmeranno prima dell’inizio dello spettacolo”.

Ovviamente i concorrenti dovranno seguire le leggi della Russia e qualora vi fossero le prove di omicidio o stupro verranno comunque arrestati dalla polizia.

Non ci sono regole. I concorrenti però dovranno pagare l’iscrizione circa 150mila euro. Alcuni invece saranno selezionati su internet e potranno rischiare la vita gratis. L’importante è avere almeno 18 anni ed essere “sani di mente”. Poi sarà sopravvivenza. Ad addestrare i candidati ci penseranno ex agenti del commando elitario degli Specnaz russi.

Le telecamere del reality show riprenderanno solo alcune scene. Ci saranno alcune telecamere disseminate e fisse, ovvero senza cameraman dedicati, mentre i partecipanti avranno addosso una macchina fotografica la cui batteria dura 7 ore e potrà essere ricaricata. La trasmissione andrà in onda 24 ore al giorno per sette giorni su 7.