Garimberti: “Via la politica dalla gestione Rai”. Ma lui, chi lo ha scelto?

Pubblicato il 21 Giugno 2011 18:43 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2011 14:53

P4: GARIMBERTI, EPISODI GRAVI E INTOLLERABILI

(ANSA) – ROMA, 21 GIU – “Quello che si legge in questi giorni sui giornali è dal punto di vista morale e della gestione aziendale grave e intollerabile”. Lo ha detto il presidente della Rai, Paolo Garimberti, nel corso dell’audizione in Commissione di Vigilanza, riferendosi agli sviluppi dell’inchiesta P4 che coinvolgono ambienti di viale Mazzini. “E’ necessario – ha proseguito – che nelle sedi aziendali e competenti si faccia chiarezza e pulizia. Penso che affinché la Rai sia una vera azienda è necessario che la politica si tenga lontana dalla sua gestione. Se ogni volta che bisogna nominare qualcuno occorre ascoltare quello che viene da fuori o non si nomina nessuno o non si nominano i più bravi. E’ insano che lettere di licenziamento di dipendenti vengano scritte al di fuori dell’azienda”. (ANSA).

Parole sante. Ma Garimberti, da chi e con quali criteri è stato scelto? E il suo direttore generale? Il presidente Rai forse non ha avuto tempo di leggere i giornali di quando Lorenza Lei è stata chiamata a sostituire Mauro Masi…