I Gay da Roberto Fico (M5s) contro Uno Mattina: “Informazione omofoba”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2013 13:41 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2013 13:41

uno-mattinaROMA –  “L’omosessualità è un disagio”,  “l’omosessualità è un disordine”, “l’omosessualità è un disagio esistenziale”. Queste le frasi incriminate pronunciate da Giancarlo Cerrelli, vicepresidente dell’Unione dei Giursiti Cattolici, durante una puntata di “Uno Mattina” (20 agosto) nei giorni successivi il suicidio di un giovane gay romano. Frasi che hanno scatenato l’ira di alcune associazioni, tra cui Gay Center e dal Gruppo lgbt del Movimento Cinque Stelle. Associazioni che oggi (10 settembre) hanno incontrato il Presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico (M5s) per un’audizione ufficiale.

Durante l’audizione alla Commissione di Vigilanza Rai, Fabrizio Marrazzo per Gay Center ha chiesto, tra i punti principali, che venga definito un codice deontologiche per trattare le tematiche verso le persone lesbiche, gay e trans, in Rai, al fine di evitare di fare un’informazione non coretta.

Il presidente Fico, ha dichiarato che farà un’interrogazione alla commissione di vigilanza per fare piena luce su quanto accaduto durante la trasmissione di Una Mattina del 20 agosto, perché la televisione pubblica, e non solo, deve garantire una corretta informazione, senza dare adito a teorie che non hanno nulla di scientifico, ma che mirano a creare discriminazioni. Il presidente, valuterà azioni che possano riequilibrare quanto accaduto.