Gerry Scotti: “Non invecchierò in tv. Farò il produttore con mio figlio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 gennaio 2018 12:17 | Ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2018 12:17
gerry scotti addio tv

Gerry Scotti

ROMA – Gerry Scotti, signore di Mediaset dove domina palinsesti e ascolti con programmi come Caduta libera, The Wall, Striscia la notizia e Tu sí que vales, ribadisce in un’intervista a la Stampa che non ha alcuna intenzione di invecchiare davanti a una videocamera. Semmai, lo farà dietro (le quinte).

“Provo imbarazzo per alcuni grandi della tv che si lamentano, magari passati gli 80 anni, perché non li fanno lavorare. Sono frasi che spero non dirò mai. Non accorgersi che il tempo è finito è un peccato grave”.

“Prima o poi – continua Scotti – avvierò con mio figlio e alcuni collaboratori una casa di produzione per realizzare contenuti per la tv. Credo sia il modo giusto per dare la svolta a una carriera che sinceramente mi ha dato tantissimo”. Rimpianti? “Ho avuto più di quanto avrei mai pensato ma rimpiango di non essere stato più determinato. Se avessi letto di più, studiato di più, imparato più lingue avrei fatto ancora meglio”.