Gianfranco De Laurentiis, morto a 81 anni lo storico giornalista di Rai Sport

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2020 11:04 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2020 11:07
Gianfranco De Laurentiis, morto a 81 anni lo storico cronista di Rai Sport

Gianfranco De Laurentiis, morto a 81 anni lo storico cronista di Rai Sport

Il mondo dello sport e del giornalismo sportivo piange la scomparsa di Gianfranco De Laurentiis. Il ricordo di Antinelli: “Il mio primo maestro”.

E’ morto a 81 anni Gianfranco De Laurentiis, volto storico del giornalismo sportivo della Rai. Aveva condotto tra le altre cose Domenica Sprint (per 9 anni, fino al 1996) in alcune edizioni con Antonella Clerici, la Domenica Sportiva e soprattutto Dribbling, lo storico rotocalco del sabato.

Molto legato alle trasmissioni di Formula1, era stato direttore della Tgs, la Testata giornalistica sportiva della Rai per un anno, dal 1993 al 1994.

Ad annunciare la morte di De Laurentiis è stato Alessandro Antinelli, cronista sportivo della Rai: “Il mio primo maestro in Rai è stato Gianfranco De Laurentiis – ha scritto su twitter – Ogni sabato mattina aspettavo il suo giudizio e le sue legnate mentre vedeva i miei pezzi di Dribbling con la sigaretta all’angolo della bocca. Mancherai Gianfranco”.

La biografia di De Laurentiis

Diventato giornalista professionista, collabora per qualche tempo con il Corriere della Sera, occupandosi di spettacolo e costume per il settimanale Tribuna Illustrata. Nel 1972 viene assunto dalla Rai e si rivela subito portato alle telecronache e più precisamente allo sport. Nel 1976 entra nella redazione del neonato TG2.

A partire dal 1977 fino al 1994, ha condotto Eurogol, la rubrica del TG2 sul panorama delle coppe europee di calcio, insieme al collega Giorgio Martino.

Dal 1987 al 1996 ha condotto Domenica Sprint assieme ad altri colleghi che nel corso dei nove anni gli sono ruotati attorno, su tutti da ricordare Antonella Clerici praticamente agli esordi televisivi. Poi dal1993 al 1994 è stato il direttore della TGS, la testata sportiva della Rai, quindi nella stagione sportiva 1994-1995 ha condotto La Domenica sportiva affiancato da Alessandra Casella.

Dal 1997 al 2001 ha condotto Pole Position, programma che va in onda subito prima e subito dopo ogni Gran Premio di Formula 1. Ha presentato numerose edizioni di Dribbling, storico rotocalco sportivo dell’emittente di stato, fino a diventarne il volto per antonomasia. In tale contesto era al timone anche di Dribbling Speciale Europei in occasione degli Europei di calcio del 2000.

Ha inoltre lavorato per Rai International, dove ha condotto, assieme a Ilaria D’Amico, la trasmissione sportiva La giostra del gol. Fra gli altri programmi televisivi che ha condotto si possono ricordare Gol-flash, Diretta sport, Eurogol, Numero 10 con Michel Platini e Stadio Sprint. (Fonti Ansa e Wikipedia).