Giletti peggio di Cuccarini: “Non eleggiamo un presidente del Consiglio da una vita”

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2019 10:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2019 10:41
Giletti peggio di Cuccarini: "Non eleggiamo un presidente del Consiglio da una vita"

Massimo Giletti come la Cuccarini, scivolone politico a Non è l’Arena (Foto archivio Ansa)

ROMA – “Non eleggiamo un presidente del Consiglio da una vita”. Ne è convinto Massimo Giletti che intervistando Giorgia Meloni a Non è l’Arena è inciampato clamorosamente sulle basi dell’educazione civica. Di più, Giletti premette anche che “lo dice per ricordarlo a tutti”. E aggiunge: “Un caso incredibile, unico”.

Ma di incredibile c’è solo la cattiva informazione resa ai telespettatori. E’ bene precisare, infatti, che l’Italia è una democrazia parlamentare e non è prevista l’elezione diretta del presidente del Consiglio. A nominare il premier è il Capo dello Stato, sulla base delle maggioranze che vengono a instaurarsi in Parlamento, maggioranze che possono mutare, come è appunto accaduto dopo la crisi di agosto. Deputati e senatori sono poi a loro volta chiamati a confermare l’esecutivo con il voto di fiducia.

Neppure la Meloni, che in Parlamento siede da oltre dieci anni, interviene per correggere Giletti. E anzi raccoglie l’assist per far passare il principio che “ormai non votiamo più”. Come se le elezioni del 2018 fossero lontane anni luce.

Un po’ come quando Lorella Cuccarini, ospite a Otto e Mezzo, arrivò a sostenere che “in Italia non si votava da 10 anni”. Quando è arcinoto che una legislatura dura 5 anni e oltre tale limite, non si può non votare. Ma se la gaffe si perdona a una soubrette che non perde occasione per confermare l’etichetta di sovranista che l’ha riportata in auge, lo stesso non può valere per professionisti navigati dell’informazione o della politica, come Giletti e Meloni.

Per fortuna che a diradare le perplessità è intervenuto il popolo di Twitter, dove è montato il consueto sarcasmo. I commenti su Twitter, che hanno portato l’hashtag #Giletti ad essere, ancora stamattina, secondo tra le tendenze del social network, sono numerosissimi: “In Italia non si elegge il Presidente del Consiglio da tanti anni, almeno da quanti #Giletti non è più un giornalista”, twitta un utente sdegnato.

“L’ignoranza di #Giletti è un abisso in cui precipita chi lo ascolta senza il necessario spirito critico. I danni che ha arrecato questo tizio sono enormi!”, cinguetta qualcun altro.

Per il giornalista e scrittore Paolo Roversi “l’educazione civica dovrebbe essere obbligatoria per quelli che vanno in Tv onde evitare castronerie tipo quella su elezione del presidente del consiglio… #Giletti”. “#Giletti sa bene che da noi non si elegge il capo del governo ma dice lo stesso ‘sono anni che non votiamo un presidente del Consiglio’. Alla fine il populismo sta tutto lì: approfittare dell’ignoranza altrui. Niente di più”, commenta un altro utente.

“A volte penso che la colpa non è di #Giletti che spara caz..te ma di chi si ostina a guardare i suoi programmi”, sentenzia una telespettatrice.

Qualcuno ironizza proprio associando Cuccarini e Giletti: “Lorella Cuccarini, esci da questo corpoooo!”, scherza una telespettatrice. “#Giletti è una Cuccarini che non ce l’ha fatta”, cinguetta un’altra.

Fonte: Non è l’Arena, Twitter