Giorgio Pasotti: “Sui camion militari a Bergamo c’era mia zia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2020 17:06 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2020 17:06
Giorgio Pasotti: "Sui camion militari a Bergamo c'era mia zia"

Giorgio Pasotti: “Sui camion militari a Bergamo c’era mia zia” (foto ANSA)

ROMA – “Su uno dei camion militari che trasportava le vittime della pandemia a Bergamo c’era anche una mia zia” ha raccontato l’attore Giorgio Pasotti.

Nato a Bergamo e trapiantato a Roma dove ha vissuto l’emergenza coronavirus, a margine della conferenza stampa del suo film ‘Abbi fede’, Pasotti ha rivolto il suo pensiero alla sua città natale.

“A Bergamo non c’è nessuno che non abbia perso qualcuno, mio cugino non ha saputo niente di sua madre fino a tre giorni dopo la sua morte”, ha raccontato, rivolgendo una dedica ai suoi conterranei.

“Hanno vissuto questo dolore con grande riservatezza, arrotolandosi le maniche per ripartire. E’ una vicenda che mi ha reso fiero di essere figlio di quella terra” ha aggiunto l’attore.

Abbi Fede su RaiPlay

Abbi Fede è il secondo film da regista di Giorgio Pasotti, che sarà disponibile in esclusiva su RaiPlay dall’11 giugno, è ispirato al lungometraggio danese “Le mele di Adamo” e narra le vicende di Ivan, un sacerdote interpretato dallo stesso Pasotti, che ha una fortissima fede in Dio e nell’uomo.

La sua incrollabile convinzione viene però messa a dura prova da Adamo (Amendola), un neofascista assegnato alla sua comunità di recupero.

Il film esce gratuitamente su Raiplay all’interno del progetto “La Rai con il cinema italiano”, che sta ottenendo un grande successo. (fonti AGI, ASKANEWS)