Giulia De Lellis: “Gioco di sguardi con Iannone quando stava ancora con Belen Rodriguez”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Settembre 2019 14:44 | Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2019 14:44
Giulia De Lellis, Andrea Iannone e Belen Rodriguez

Giulia De Lellis e Andrea Iannone sul red carpet di Venezia (Foto Instagram)

ROMA – Giulia De Lellis archiviata la storia con Andrea Damante sembra aver trovato la felicità con Andrea Iannone. L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne e influencer ha però rivelato che tra lei e il bel pilota il gioco di sguardi era scattato quando lui era ancora il fidanzato ufficiale di Belen Rodriguez.

Intervistata dal settimanale F, la De Lellis ha svelato un episodio avvenuto all’interno di un ristorante. L’influencer parla di un gioco di sguardi tra lei e Iannone, quando entrambi erano fidanzati con Damante e la Rodriguez. Una rivelazione che non è piaciuta ai fan, che hanno definito il suo comportamento sconveniente.

Archiviate le precedenti storie, da inizio giugno i due fanno coppia e la 23enne ha raccontato: “L’ho conosciuto durante una cena dove mi portò il mio ex. Eravamo entrambi fidanzati quindi ci siamo scambiati solo tre sguardi, che però ci ricordiamo bene. Lui mi aveva ‘memorizzata’, a me in realtà era risultato antipatico, forse però non volevo ammettere di esserne affascinata. Un anno dopo mi ha mandato un messaggino”.

Parlando del suo libro “Le corna stanno bene su tutto”, in libreria dal 17 settembre, la De Lellis ha detto: “Le corna prima o poi capitano a tutte, allora ho pensato di mettere questa esperienza in un libro. Se può aiutare anche solo una ragazza che sta vivendo adesso quello che ho vissuto io e la sprona a lavarsi e vestirsi per uscire di casa, ne sarà valsa la pena”.

Intanto con Iannone tutto procede a gonfie vele: “Dice che le corna me le cerco? Guardi che se lui è famoso è molto più facile beccare se ti tradisce. E comunque se uno vuole farlo, lo fa comunque. Andrea invece mi fa sentire protetta. La convivenza? Non me lo aveva ancora chiesto ed ero già da lui, a Lugano. Parliamo di famiglia e figli, certi valori ci accomunano. E io vorrei essere una mamma giovane, ho tutte le carte in regola. Il libro? Fin dall’inizio gli ho parlato chiaro… che c’era questo libro. E comunque non c’è niente che non sappia già”. (Fonte F)