“Gomorra”, la serie fa il botto al cinema. Ma Gianfranco Gallo attacca Sky

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 novembre 2017 12:43 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2017 12:43
gomorra-serie-tv

“Gomorra”, la serie fa il botto al cinema. Ma Gianfranco Gallo attacca Sky

ROMA – Prima ancora della messa in onda tv (venerdì alle 21.15 su Sky Atlantic), l’attesa terza stagione di “Gomorra” mette già a segno un record: martedì i primi episodi hanno debuttato in 325 sale cinematografiche e, secondo i dati Cinetel, sono stati la prima scelta del pubblico, superando tutti i film in programmazione con 29.569 spettatori e un incasso al botteghino di 261.841 euro.

L’ennesimo successo ma con una nota stonata messa da Gianfranco Gallo, attore di teatro, cinema e tv che su Facebook tuona contro l’organizzazione della presentazione alla stampa di lunedì scorso a Roma.

Come riporta Davide Cerbone per Il Mattino:

Il suo puntuto post comincia con un promettente «Ehi tu, Sky» e prosegue con quindici righe di orgoglioso sfogo. «La giornata organizzata per Gomorra 3 è stata per me in qualche modo allucinante – esordisce -. Vengo invitato tra i protagonisti fin dalla mattina, ma io ed altri due veniamo messi in prima fila e non ci viene nemmeno concesso di poter intervenire, mentre gli altri sono sul palco», racconta Gallo, che per il secondo anno è don Giuseppe Avitabile, suocero di Genny Savastano. «Ma la sera si superano: Red Carpet per sei e poi, arrivati in sala, io con gli altri due lebbrosi veniamo fatti accomodare in settima fila, ma laterale. Ancora una volta, senza essere citati. Quando è iniziata la proiezione, mi sono alzato dalla sala e sono uscito davanti a tutti», racconta.

«Per carità, capisco che i due protagonisti debbano avere tutte le luci su di loro, che le due donne debbano avere pari dignità e che i due giovani che entreranno in scena nelle prossime puntate vadano pompati, essendo sconosciuti. Ma si poteva fare senza calpestare la mia carriera e il mio personaggio, che tra l’altro in questa serie cresce di importanza», dice Gallo a «Il Mattino». E aggiunge: «Ho vissuto una situazione surreale. E con me, Ivana Lotito e Fabio De Caro, che tra l’altro interpreta uno dei personaggi più amati dal pubblico, Malammore. Non voglio fare polemica, chiedo solo un minimo di rispetto».

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other