Grande Fratello 10: La donna diventata uomo entra stasera nella casa

Pubblicato il 2 Novembre 2009 11:37 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2011 17:31

Gabriele Belli: La donna diventata uomo del Gf

Gabriele Belli, la donna diventata uomo, questa sera fa il suo ingresso nella casa del Grande Fratello.

Dopo tanti rumors e pettegolezzi entrerà a far parte della casa più famosa d’Italia. Il primo a rivelare la sua identità è stato il blog di Davide Maggio.

Senza avere troppa memoria appare evidente come gli ideatori del Gf ricerchino sempre e comunque lo “scandalo”.

Lo scorso anno destarono scalpore inserendo, a reality iniziato, un cieco nella dimora di Cinecittà.

Il tema della transessualità era già stato affrontato nel reality condotto da Alessia Marcuzzi: nel Grande Fratello 8 infatti, aveva partecipato Silvia Burgio, un uomo diventato donna che venne accolta dal pubblico del Grande Fratello senza pregiudizi riuscendo ad arrivare fino all’undicesima puntata.

Fabiana Tozzi Daneri, presidente del “Trans Genere”, si è detta felice di questa partecipazione: «Anche se non seguo i reality show, sono contenta che partecipi una Ftm (Female to male, transessuali che da donne diventano uomini) perché la condizione di queste persone ha bisogno di maggiore visibilità».

Il segreto della buona riuscita di un reality show sta nella accurata selezione del casting. Pareri autorevoli nel mondo della comunicazione sposano questa posizione.

Uno di questi è Aldo Grasso che sul “Corriere Della Sera” ha specificato: «Se si ha la fortuna di scegliere le persone giuste, se queste persone rie­scono a interpretare una storia, se le storie vengono condivise dal pubblico, il gioco è fatto. Non c’è bisogno di sceneggiatura, non c’è biso­gno di recite».

«C’è molto bisogno – continua Aldo Grasso –  di correggere il tiro: il numero spro­positato di concorrenti, le en­trate e le uscite dei medesimi per motivi a volte discutibili, il campionario il più vasto pos­sibile di tipi, di tendenze ses­suali, di casi umani, di orfanel­li, di infanzie infelici, di diver­sità normali.

Poi gli autori ci mettono an­che del loro, certo, come l’idea sadica di far votare subito i concorrenti per decidere se ac­cettare o meno la concorrente più “sfigata”, la più “umile” come dice Alessia Marcuzzi».

I “casi umani” non mancano nel Grande Fratello. Il campionario di concorrenti è ben assortito:

c’è l’omosessuale di turno «il primo che si dichiara esplicitamente», un certo Maicol Berti. Poi, c’è la maggiorata sudamericana Camila Sant’Ana e il caso di Carmen Andolina, una ragazza siciliana a cui è morta la madre e si è suicidato il padre.

Ma al trash non c’è ancora limite: Marco Mosca, parrucchiere torinese di 18 anni che non si è mai innamorato, la Marcuzzi e lo staff del GF hanno organizzato un collegamento telefonico col padre, immobilizzato su sedia a rotelle dopo un incidente a cui il ragazzo gli ha fatto la promessa di arrivare in finale a patto che il genitore possa di nuovo camminare.

Come spiega la Marcuzzi: «Questi dieci anni ci hanno fatto sorridere, divertire, piangere, perfino arrabbiarci, ma non ci hanno annoiato mai. Anche quest’anno non vi annoieremo».

Se lo dice la Marcuzzi c’è da crederci…