Gué Pequeno a Le Iene: “Da quando le Veline hanno iniziato a farsela coi rapper…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2020 12:00 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2020 12:00
Gué Pequeno a Le Iene: "Da quando le Veline hanno iniziato a farsela coi rapper..."

Gué Pequeno a Le Iene: “Da quando le Veline hanno iniziato a farsela coi rapper…”

Intervistato da Le Iene il rapper Gué Pequeno dice la sua sul mondo della musica ma anche del coronvirus, in particolar modo legato ai concerti.

“Non sono felice né ora né quando avevo 20 anni”, dice Gué Pequeno a Le Iene. Per lui finora 6 dischi da solista, oltre alla carriera con i Club Dogo. “Ho 39 anni ma non mi sento vecchio per fare il rapper. Sono tra i più pagati, ma non il più pagato. Per anni il rap è stato scacciafi*a, poi le varie Veline hanno iniziato a capire che è anche figo e così hanno iniziato a scop… i rapper”. CLICCA QUI PER IL VIDEO CON L’INTERVISTA DE LE IENE.

“Il vero king a un concerto deve essere lucido, io non ci sono sempre riuscito purtroppo”, racconta ancora Gué Pequeno a Le Iene. In camerino ci porta la mamma, ma è stato anche nei centri massaggi cinese: “Sono stato truffato pensavo di andare con una giapponese e invece era cinese”. È allergico al rap che ostenta. “È bello ostentare e far vedere il proprio stile se lo si fa in modo figo”. Vive in Svizzera, “ma le tasse le pago sia qua che là“. 

“Il rap non è né omofobo né sessista”

“È una musica mega esplicita fatta storicamente da maschi, ma non più machista del rock”, dice. E a proposito del binomio gay-rapper spiega: “Non ce ne sono di dichiarati, ma di non dichiarati sicuramente. Mi hanno accusato di essere omofobo per i miei testi ma non lo sono. Dico negro, frocio e terrone solo con amici con sui sono in confidenza per farlo e mi sento dire che sono un cesso”. 

Mascherina sì, negazionista no, ma favorevole ai concerti anche con il Covid. “Come vanno a vedere le partite distanziate, come fanno i comizi con 30mila persone, perché non si può fare un concerto?”. Fa valere le sue idee, ma non si definisce rissaiolo: “Ho assistito a risse ma alla pari. Non esiste come a Colleferro dove hanno ammazzato un 20enne”. (Fonte Le Iene).