Cologno Monzese, Le Iene smascherano il farmacista molestatore VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2017 14:54 | Ultimo aggiornamento: 9 novembre 2017 14:54
farmacista-molestatore

Cologno Monzese, Le Iene smascherano il farmacista molestatore VIDEO

COLOGNO MONZESE – Un dipendente di una farmacia del centro di Cologno Monzese  è stato smascherato grazie a un servizio de “Le Iene”, il noto programma che va in onda su Italia Uno (clicca qui per vederlo).

L’uomo prenotava appuntamenti a tarda sera per una visita privata con l’obiettivo di trovare un piano terapeutico adatto. Il controllo medico che faceva poi all’ignara vittima era ovviamente un pretesto per compiere molestie.

Come racconta Il Giornale

“La prima vittima a raccontare gli abusi è stata Miriam, una donna di 39 anni che si era rivolta al farmacista per un dolore al fianco sinistro. Quello stesso giorno, però, il farmacista le avrebbe detto di tornare più tardi e, una volta soli nel locale, l’avrebbe fatta spogliare e palpeggiata nelle parti intime. “Mi allarga le gambe – il racconto della vittima – perché c’erano le mutande, col dito toccava la parte da trattare e con le altre toccava tutto il resto. Cercava di farmi godere così che io mi rilassassi – va avanti la donna -. Io gli ho detto ‘Dottore non ce la faccio’, mi sono alzata e ho cercato di vestirmi mentre lui continuava a toccare”.
A quel punto “Le Iene” hanno mandato una loro attrice che si è finta malata. L’uomo, dopo un primo innocuo appuntamento, nel corso della seconda visita ha fatto spogliare la donn con la scusa di controllare l’eventuale presenza di linfonodi, poi l’ha fatta stendere su una brandina e per “sciogliere i muscoli della vagina” l’ha masturbata, sebbene la vittima tentasse di opporsi.

A fare una visita al farmacista è stata la iena Veronica Ruggeri. Il farmacista prima ha provato a difendersi poi ha ammesso: “Sono stato uno stronzo. Ho sbagliato, ho pensato che era una persona poco raccomandabile, ma ho sbagliato e basta. È successo poche volte ma non succederà più. Incontrerò queste donne, le dirò che è stata la goliardata di un ragazzo. Chiedo scusa per tutto questo, non succederà più”. Il farmacista, nella sua intervista ha confessato che i casi sono stati diversi, oltre ai due raccontati in questo articolo.