In tv torna “Report” di Gabanelli, si parla di doppi e tripli incarichi dei politici

Pubblicato il 21 Marzo 2010 15:22 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2010 15:22

Milena Gabanelli

Non ci sarà Santoro, non ci sarà Floris, non ci sarà Vespa. Ma in rai c’è la Gabanelli. Con la nuova puntata di “Report” stasera (21 marzo), Milena sfida il bavaglio elettorale e porta su Raitre una puntata che denuncia lo scandalo de «gli sdoppiati». I politici, maestri nell’arte di accumulare incarichi. L’inchiesta, che riguarda sedici esponenti del centrodestra, è destinataad alzare un polverone soprattutto ora che la politica in tv è inchiesta Rai-Agcom e rivisitazione delle norme sulla Par Condicio.

«Io vado avanti – spiega Gabanelli – non abbiamo cambiato nulla della nostra scaletta. Sono tredici anni che vado in onda in campagna elettorale osservando la legge». E la par condicio? «La rispetto — assicura —. Nessuno dei parlamentari che abbiamo intervistato è candidato e l’argomento non è materia di campagna elettorale».

È consapevole di lavorare «sul filo del rasoio», ma non se ne cura: «Io rispetto la par condicio, la legge è più forte di una norma con profili di incostituzionalità». La «norma» è il regolamento con cui, venti giorni fa, il Cda della Rai ha imposto lo stop fino al voto ai talk che vanno in diretta. E l’unico programma di approfondimento giornalistico rimasto aperto è Report

Stasera si parlerà quindi di Riccardo De Corato è deputato e vicesindaco di Milano con tripla e sostanziosa delega, alla sicurezza, al traffico e all’inquinamento. Ecco allora il leghista Ettore Pirovano deputato e presidente della provincia di Bergamo. Maria Teresa Armosino, presidente della Provincia di Asti e deputato del Pdl oltre ad esercitare come avvocato. Edmondo Cirielli, presidente della provincia di Salerno nonché deputato e presidente della commissione Difesa. Il presidente leghista della provincia di Brescia, Daniele Molgora, assessore e sottosegretario all’Economia. E ancora il sindaco di Afragola, i presidenti della provincia di Foggia, Biella e Frosinone, i sindaci di Mazara del Vallo, Verbania e Viterbo… A Roma Mauro Cutrufo, Pdl, si fa in tre: è senatore, vicesindaco e assessore al Turismo. E Alfredo Antoniozzi si divide tra l’assessorato alla Casa nella giunta Alemanno e il Parlamento europeo.