Pomeriggio 5, infettivologo Galli: “Coronavirus non sparirà in due mesi. Vacanze? Solo in Italia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Aprile 2020 20:18 | Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2020 20:18
Pomeriggio 5, infettivologo Galli: "Coronavirus non sparirà in due mesi. Vacanze? Solo in Italia"

Pomeriggio 5, infettivologo Galli: “Coronavirus non sparirà in due mesi. Vacanze? Solo in Italia”

ROMA – Massimo Galli, l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, oggi è stato ospite in collegamento di Pomeriggio 5 e ha spiegato cosa ci potrebbe aspettare questa estate.

Barbara D’Urso ha chiesto all’esperto se in estate si potrà andare al mare: “A prescindere dall’utilizzo delle mascherine da bagno (sorride, ndr) e andando oltre la battuta, scordiamoci che l’infezione sparisca nei prossimi due mesi. Non c’è purtroppo alcun pulsante che fa sparire il virus”. 

Poi un barlume di speranza: “Certo è che se continuiamo a comportarci in un certo modo, ovvero come stiamo facendo, possiamo avere più che altro una possibilità di riapertura del Paese sul versante delle attività produttive, in maniera scaglionata settore per settore, che del resto è iniziata già da ieri e che continuerà per le prossime settimane”.

E le vacanze tra luglio e agosto? “Per quanto riguarda le vacanze, non mandatemi a quel paese, e so che anche in famiglia non prenderanno bene le mie parole, ma io credo che in questo momento quel che è fondamentale è continuare sulla strada del rispetto delle indicazioni anti-contagio. E poi bisogna pensare alla necessaria ripresa economica dell’Italia” ha risposto l’infettivologo.

“Se la macchina produttiva ripartirà del tutto da fine maggio inizio giugno, sempre nel rispetto delle dovute precauzioni sanitarie, dubito che ad agosto ci sarà lo stop delle attività lavorative per andare in vacanza” ha ribadito.

Infine sui viaggi all’estero: “Ricordiamo che in Italia il versante turistico vive e vivrà un momento di forte crisi (dall’estero non arriveranno turisti e tante prenotazioni sono cancellate, ndr). Chi potrà permettersi di andare in vacanza, dovrà farlo in Italia. Bisogna seguire l’evoluzione, e ripeto, non c’è un tasto per spegnere il coronavirus”. (fonte POMERIGGIO 5)

 

 

In questo articolo parliamo anche di: