Isola dei Famosi, caso marijuana: si attiva l’ambasciata dell’Honduras in Italia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 febbraio 2018 11:45 | Ultimo aggiornamento: 1 febbraio 2018 11:45
Alessia Marcuzzi (foto Ansa)

Alessia Marcuzzi, la conduttrice de L’Isola dei Famosi (foto Ansa)

ROMA – “Quello che è successo in diretta su Canale 5 a L’Isola dei Famosi è un fatto gravissimo (…) Abbiamo subito denunciato l’episodio all’ambasciata dell’Honduras in Italia, tramite la sua ambasciatrice Mayra Aracely Reina, per chiedere una inchiesta per accertare gli episodi sui concorrenti del reality in merito alla presenza di droghe”. Questa la posizione del Moige – Movimento Italiano Genitori – sul caso Francesco Monte-Eva Henger scoppiato all’Isola dei Famosi. Nel corso dell’ultima puntata, infatti, la concorrente Eva Henger, eliminata, ha accusato Francesco Monte di aver introdotto marijuana in trasmissione.

Queste le parole di Eva Henger:

“Quando siamo entrati in casa – ha spiegato la naufraga – il primo giorno abbiamo chiesto se potevamo uscire e hanno risposto di no, che abbiamo firmato un contratto con delle regole. Nel contratto c’era anche scritto che è vietato l’uso delle droghe. Tu e altri vi siete fatti le canne. A me dava fastidio quell’odore tutto il giorno. Fumavano fino alle 3 di notte, anche a Nadia dava fastidio. Perché lo dico ora? Perché nella scorsa puntata non ho fatto in tempo, ma mi sono lamentata durante tutta la settimana”.

Il Moige affida il suo attacco ad un comunicato stampa: “In una trasmissione che da anni sconfina nel cattivo gusto nel promuovere comportamenti scorretti, in questo caso  il rischio concreto è che si entri in un tema di illegalità, in una nazione dove la droga ed il suo consumo sono indiscutibilmente illegali”. E ancora: In Honduras, a differenza dell’Italia, esistono leggi molto severe anche per il solo possesso di qualsiasi droga, che arrivano fino a  12 anni di carcere. Ci auguriamo che le autorità locali facciano chiarezza su questa brutta vicenda”.