Gran Bretagna, The Jeremy Kyle Show chiude dopo il suicidio di un partecipante

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 maggio 2019 13:21 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2019 13:21
Gran Bretagna, The Jeremy Kyle Show chiude dopo il suicidio di un partecipante

Gran Bretagna, The Jeremy Kyle Show chiude dopo il suicidio di un partecipante

LONDRA – La tv trash fa la sua prima vittima e il programma chiude i battenti. La sospensione non è bastata per The Jeremy Kyle Show: la trasmissione britannica chiude i battenti. Lo ha annunciato oggi l’emittente Itv.

Il programma, concepito per far spettacolo su liti familiari e fra conoscenti, era finito nella bufera sull’onda del suicidio di un partecipante, Steven Dymond, 62 anni, trovato morto il 9 maggio una settimana dopo la registrazione di un episodio incentrato su una sua presunta infedeltà di coppia. 

“Data la gravità dei fatti recenti, abbiamo deciso la fine della produzione del Jeremy Kyle Show”, ha reso noto Carolyn McCall, amministratore delegato di Itv. La cancellazione (e non la semplice sospensione) del programma, uno dei ‘trash show’ più popolari del Regno, era stata invocata anche dal mondo politico nei giorni scorsi. E la stessa premier Theresa May era intervenuta sulla vicenda e si era detta “preoccupata” per l’accaduto.

“Il Jeremy Kyle Show – ha dichiarato McCall – ha avuto un’audience fedele ed è stato realizzato con dedizione dal team della produzione per 14 anni, ma ora è il momento giusto per mettervi fine. I pensieri e la compassione di tutti noi di Itv sono con la famiglia e con gli amici di Steve Dymond”, ha aggiunto.

L’ad dell’emittente ha peraltro confermato che l’inchiesta interna avviata sull’episodio sfociato nella morte di Dymond (che secondo i giornali aveva accettato di sottoporsi a un test della macchina della verità durante lo show, in risposta alle accuse di tradimento della sua partner, salvo fallirlo e accasciarsi) “è in corso e proseguirà”: anche con l’esame accurato della registrazione, mai andata in onda.

Il presentatore non viene in ogni caso messo fuori: “Itv – ha concluso la McCall – intende continuare a lavorare con Jeremy Kyle su altri progetti”. Reazioni positive all’annuncio sono giunte da varie voci del mondo politico che avevano criticato lo show, al pari dei vertici dal Royal College degli psichiatri britannici. (Fonti: The Daily Mail, Bbc, Ansa)