Joan Collins e le dive di oggi: “Antipatiche… e vestono male”

Pubblicato il 19 Settembre 2011 11:56 | Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2011 11:57

Joan Collins (foto LaPresse)

HOLLYWOOD – Come dimenticarsi di Alexis, la perfida protagonista della soap “Dinasty”, in onda in tv negli anni ’80, interpretata dalla splendida Joan Collins, sempre in abiti eleganti e raffinati.

Nel corso di un’intervista l’attrice inglese in occasione dell’uscita del nuovo libro biografico “The World According to Joan”, ha detto la sua sulle colleghe e nelle sue esternazioni sembra ricalcare la natura del personaggio che l’ha resa famosa.

All’età di 78 anni, sposata cinque volte, Joan Collins spiega: “Gwyneth Paltrow? Lei è quella che ha chiamato sua nonna con una parola scortese mentre era in onda! Kiera Knightley? Beh, lei è magra. Carey Mulligan? Non voglio commentare Carey Mulligan. Non posso credere che stia interpretando Eliza Doolittle in un nuovo film”.

Poi quando le mostrano una foto di Kate Winslet scattata pochi giorni prima al Festival del Cinema di Venezia, dice: “Oh, è un vestito orribile. Il peggior vestito, con scarpe orribili e un taglio di capelli orribile. Mi dispiace”.

Passando alle modelle la Collins dice: “Kate Moss è ok, ma non è Linda Evangelista”. Ci deve essere una donna moderna di oggi che ammira. Victoria Beckham? “Oh, io amo Victoria Beckham. Hai finalmente trovato qualcuno che mi piace”.