Joe Bastianich a Domenica In ricorda la nonna: “Eravamo comunque migranti…”

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 19 Gennaio 2020 17:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2020 17:30
Joe Bastianich a Domenica In ricorda la nonna Erminia: "Eravamo comunque migranti..."

Joe Bastianich a Domenica In ricorda la nonna: “Eravamo comunque migranti…” (Foto da video)

ROMA – Joe Bastianich, ospite a Domenica In, ha parlato della sua vita da americano di terza generazione. Era stata sua nonna a trasferirsi negli Stati Uniti ma, nonostante lui e sua madre siano nati e cresciuti lì, venivano considerati sempre degli stranieri, anzi degli immigrati: “Io vengo da una famiglia di immigrati e siamo tutti le conseguenze delle cose che viviamo nella vita. Sono figlio di migranti, siamo arrivati dall’America in cerca di una nuova vita. La mia famiglia ha visto cose non belle: fame, guerra, comunismo. A livello politico il discorso dell’immigrazione è molto pesante”.

Joe Bastianich e il ricordo della nonna.

Durante la trasmissione di Mara Venier, l’ex giudice di Masterchef ha voluto omaggiare sua nonna Eminia alla chitarra, con un brano composto appositamente per lei (ora Bastianich ha intrapreso la carriera musicale, oltre a fare il giudice per Italia’s got Talent).

Ecco il ricordo che ha di lei: “Ero un bambino felice in una realtà non semplice. Essendo cresciuto da nonna, lei insegnava che siamo un po’ di seconda classe e che tutto nella vita si deve guadagnare. Noi eravamo immigrati, altra lingua, cultura, cibo. Per me la musica era la fuga: suonando potevo diventare un americano e lasciare tutta quella parte negativa. Volevo essere americano. La prima chitarra me la regalò la nonna e la prima canzone che scrissi era legata alla libertà tramite il rock’n’roll”. (Fonte Domenica In).