Junior Cally a Sanremo, J-Ax contro le polemiche: “Quando fu invitato Eminem…”

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 22 Gennaio 2020 15:00 | Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2020 15:00
Junior Cally a Sanremo, J-Ax: "Anche Eminem, invitato, in una sua canzone..."

J-Ax in una foto ANSA

MILANO – “Questa polemica è una roba da poveretti, allora un rapper non dovrebbe mai andare da nessuna parte”. Lo ha detto J-Ax in merito alla bufera che si è alzata su uno dei concorrenti di Sanremo 2020, il rapper Junior Cally, che in un suo vecchio testo cantava di violenza sulle donne con frasi sessiste e violente. Da ogni parte politica infatti sono arrivate richieste di escluderlo dalla gara.      

Eminem è stato invitato e strapagato a Sanremo quando in una canzone raccontava ad una bambina come aveva ucciso sua madre. Però tutti lo rincorrevano perché era il ragazzo venuto dalla periferia, anche se non rilasciava interviste. Almeno Junior Cally va in gara e non si è fatto pagare 400 milioni di euro”, ha ricordato J-Ax. 

Il rapper milanese, considerato uno dei decani in Italia del genere, ritiene infatti che, chi sceglie artisti e canzoni per una manifestazione come il Festival, deve poi assumersene la responsabilità: “Se hai bisogno del rap perché è l’unico genere che tira negli ultimi 10 anni in Italia poi non ti puoi lamentare”.

E ha poi spiegato il suo punto di vista: “Se stiamo qui a sezionare i testi di questo o quell’artista allora dobbiamo farlo con tutto, anche con i film come ‘Ultimo tango a Parigi’. Una canzone è una canzone, un film è un film, e ci sono mille ragioni perché un artista dice certe cose in un certo momento. Talvolta lo si fa anche per cliché e per inserirsi in un genere, anche se io non ho mai usato i cliché del rap”, ha concluso. (fonte AGI)