La Confessione, Mario Giordano: “Renzi in passato mi confidò di volersi candidare con…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Gennaio 2020 22:02 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2020 22:02
Mario Giordano, La Confessione

Mario Giordano nello studio de La Confessione

ROMA – Intervistato da Peter Gomez, ospite del programma La Confessione, il giornalista Mario Giordano rivela:

“In occasione di una cena Matteo Renzi – spiega il giornalista – mi confidò che stava ragionando sulla possibilità di candidarsi con il centro-destra”. 

 “La prima volta che vidi Matteo Renzi – racconta il conduttore di Fuori dal Coro su Rete Quattro – fu in occasione di un evento organizzato da il Giornale a Firenze: in quel periodo si pensava al candidato sindaco di Firenze e, come ricorderà – sorride l’ex direttore del Tg4 al direttore del sito del Fatto Quotidiano Peter Gomez -, il Partito democratico non voleva candidare Matteo Renzi”.

“A tavola – spiega ancora Mario Giordano – mi disse che stava prendendo in considerazione la possibilità di una candidatura nelle file del centro-destra”.

I fatti poi, come noto, hanno preso un’altra direzione: il senatore di Scandicci, infatti, è diventato prima sindaco di Firenze e poi presidente del Consiglio dei ministri dal 2014 al 2016. Nessuna candidatura, quindi, per il buon Matteo Renzi con il centro destra. “È un po’ l’erede mancato di Silvio Berlusconi?”, incalza il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez. “Sì, un po’ sì”, ammette sorridendo Mario Giordano.

Fonte: La Confessione, Il Fatto Quotidiano.