La prova del cuoco, piatto sbagliato: Elisa Isoardi si scusa in diretta

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 marzo 2019 14:30 | Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2019 14:44
elisa isoardi ansa

La prova del cuoco, piatto sbagliato: Elisa Isoardi si scusa in diretta (foto Ansa)

ROMA – Elisa Isoardi e lo sbaglio del piatto presentato nella diretta di oggi (giovedì 28 marzo) a La prova del cuoco. A cucinarlo è Tinto del duo Fede & Tinto già protagonista delle passate edizioni del programma con Antonella Clerici.

Tinto è tornato nelle cucine degli studi Rai dedicati recentemente a Fabrizio Frizzi per cimentarsi nella preparazione di una ricetta ed ha avuto alcune difficoltà durante alcuni passaggi.

La padrona di casa Elisa Isoardi ha più volte ironizzato arrivando anche a scusarsi col pubblico, ovviamente in modo scherzoso. 

Augusto Tocci è il cuoco successivo a Tinto. La Isoardi torna sulla vicenda e gli chiede: “Ti è mai capitato di dover chiedere scusa per un piatto?”.  

Elisa Isoardi, nei giorni scorsi è stata vista insieme al produttore Alessandro Di Paolo. L’addio con Matteo Salvini, dunque, è definitivo.  Chi ha mostrato in un servizio pubblicato recentemente sul settimanale, delle foto che documenterebbero un breve soggiorno a Rieti della neocoppia. Il settimanale diretto da Signorini assicura che i due hanno trascorso la notte insieme in un bellissimo hotel dopo aver cenato al ristorante.

Il mattino seguente, Elisa e Alessandro avrebbero pranzato insieme e passeggiato in un parco prima di tornare a Roma a bordo di due auto separate, mossa utile probabileemente a depistare i paparazzi sempre in agguato.

Alessandro Di Paolo viene descritto come un giovane produttore molto ricco che non ama particolarmente apparire in pubblico. Sempre secondo Chi, l’uomo sarebbe molto invaghito della conduttrice Rai: pare che lo segua ovunque, anche quando la Isoardi va a trovare gli chef che lavorano con lei a “La prova del cuoco”.

Isoardi al momento non conferma nulla, a differenza di quello che aveva fatto quando iniziò la relazione con l’attuale vicepremier leghista. Staremo a vedere gli sviluppi nelle prossime settimane.