La Vita in Diretta, Francesca Chillemi: “Con Che Dio ci aiuti sono cresciuta professionalmente”

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 21 marzo 2019 20:48 | Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2019 20:48
 Francesca Chillemi (foto Ansa

Francesca Chillemi (foto Ansa)

ROMA – Francesca Chillemi fa parte del cast di Che Dio ci aiuti, fiction da grande successo che va in onda ormai da anni su RaiUno. L’ultima puntata della stagione andrà verrò trasmessa la sera di oggi, giovedì 21 marzo. 

Francesca Chillemi  è originaria di Barcellona Pozzo di Gotto in Sicilia. Eletta Miss Italia nel 2003, nella fortunata fiction di Rai Uno interpreta il personaggio di Azzurra. Per presentare l’ultima puntata della fiction, Francesca oggi era ospite a La Vita in Diretta: “Stasera su Rai Uno mi raccomando l’ultima puntata di ‘Che Dio ci aiuti’. La base rimane sempre quella: una matta squinternata che gira per il convento ma che è molto divertente. Quest’anno oltre al divertimento c’è stata una grande immedesimazione anche nella drammaticità”.

Francesca, a La Vita in Diretta ha svelato di essere cresciuta molto dal punto di vista professionale grazie anche al ruolo nella fiction Rai. L’attrice che interpreta Azzurra ha un bambino di tre anni che l’ha fatta crescere molto: “Quando decidi di mettere al mondo un figlio la responsabilità è la prima cosa. Sono una persona apparentemente leggera ma ho sempre il mio temperamento. Mio figlio ha tre anni, mi vede poco in televisione perché viviamo a New York, ma quando mi vede mi guarda stupito e mi dice: ‘Mamma?!'”.

Perché una fiction sulle suore ha avuto così tanto successo? “Mi sono chiesta il perché di questo grande seguito ha detto la Chillemi – penso sia l’idea di vedere un convento dove non vi è un legame di sangue ma comunque tanto amore, e ti fa capire che anche se la vita non ti ha dato delle fortune alla fine non sei solo e puoi trovare modo di andare avanti nelle difficoltà. Io ci vivrei in un convengo così, è divertente”. La Chillemi afferma di essere credente anche se non praticante: “Dio è una figura sempre presente nella mia vita”.