Le Iene e la strage di Erba, la confessione di Olindo: “Raffaela Castagna, la setta e il maleficio a Rosa”

di Gianluca Pace
Pubblicato il 25 febbraio 2019 8:35 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2019 8:38
Le Iene e la strage di Erba, la confessione di Olindo: "Raffaela Castagna, la setta e il maleficio a Rosa"

Le Iene e la strage di Erba, la confessione di Olindo: “Raffaela Castagna, la setta e il maleficio a Rosa”

ROMA – Antonino Monteleone delle “Iene” continua la sua inchiesta sulla strage di Erba. Strage per la quale sono stati condannati in via definitiva Rosa Bazzi e Olindo Romano.

La “iena” negli ultimi mesi ha cercato di fare chiarezza su alcuni punti non chiari della vicenda. Come quella che viene definita la “strana” confessione di Olindo. Nell’ultimo servizio Montelone ha mandato in onda proprio la confessione, registrata da uno psichiatra, di Olindo. Confessione che, dice ora lo stesso Olindo, era stata suggerita come strategia difensiva dall’avvocato d’ufficio.

Secondo Olindo, infatti,  l’obiettivo di questo video era essere convincenti per ottenere poi l’infermità mentale. Durante la confessione, spiega Montelone, lo spazzino di Erba commette molti errori. In tutto i suoi errori sono 243.

In un passo Olindo dice addirittura: “Da quello che ci hanno dato scritto, deve averla finita a coltellate”, Non sembra parlare di un suo ricordo quindi, spiega la “iena”, ma di quello che ha potuto leggere forse nell’ordinanza di fermo.

Olindo, inoltre, sostiene che avrebbero bruciato tutto perché Raffaella Castagna apparteneva a una setta e avrebbe fatto un maleficio a Rosa, facendole venire mal di testa continui. Il rogo, quindi, doveva fermare il maleficio.

“Guardando il video – chiede Monteleone – vi sembra una prova della colpevolezza di Olindo e Rosa oppure rappresenta un ulteriore elemento che rafforza la loro estraneità ai fatti e dunque la loro innocenza?”.

Fonte Le Iene.