tv

Le Iene, intervista a Povia: razzista e omofobo? VIDEO

giuseppe-povia
giuseppe-povia

Le Iene, intervista a Povia: razzista e omofobo? VIDEO

ROMA – Il cantante Giuseppe Povia è spesso accusato di essere razzista e omofobo e Le Iene hanno deciso di intervistarlo nella puntata andata in onda su Italia 1 il 17 ottobre. Il cantante, che si “vende” a 500 euro su Facebook, spiega di girare per un rimborso speso e di non aver fatto soldi con i suoi contratti: “Sono povero ma libero”.

Parlando del suo lavora, Povia spiega che fa 250 date in tutta Italia in un anno, ma quando gli chiedono se paga le tasse spiega sostiene che lo fa ma “oggi l’evasione potrebbe essere una legittima difesa”. L’inviato gli chiede allora se è razzista, e il cantante risponde:

“Razzista vuol dire negare la dignità della vita ad un’altra persona e la cosa non mi riguarda, anzi”.

Parlando dello Ius Soli, sostiene che la legge sia una bufala e parla della sua canzone Immigrazia:

“E’ una bufala perché i diritti ci sono già e dopo 5 anni puoi prendere il permesso di soggiorno sempre e poi la cittadinanza è un percorso, se noi ci riempiamo il Paese di gente che non conosce la nostra cultura, allora la nostra identità e cultura se ne va a putt***. Immigrazia è tutto ciò che gira intorno all’immigrazione, la speculazione, i soldi, la gente che ci guadagna”.

Povia poi ironizza sul fatto che i gay lo adorino e parlando di omosessualità dice:

“Per me l’omosessualità è un atteggiamento, ci ho scritto anche una canzone”.

Per vedere il video del servizio su Povia de Le Iene clicca qui.

To Top