Le Iene, italiani in Ucraina per combattere la guerra VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Marzo 2015 12:31 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 12:31
Le Iene, italiani in Ucraina per combattere la guerra VIDEO

Le Iene, italiani in Ucraina per combattere la guerra

ROMA – Italiani in Ucraina per combattere la guerra di secessione con i filo russi. Le Iene mostrano le immagini di Andrea e Antonio, assoldati per combattere sul fronte ucraino (QUI IL SERVIZIO).

Andrea, un ragazzo di Lucca ex esponente della destra radicale, ha deciso di partire come volontario “per aiutare la popolazione”. Andrea regala una granata a Pelazza, una sorta di souvenir di quei luoghi ormai distrutti e racconta alla Iena la realtà, non facile, della vita di trincea. E la iena Pelazza gli domanda: “Perché un italiano viene a combattere qui? ” la risposta di Andrea è: “Io amo la Russia ed amo Putin. Se non vinciamo noi, scoppia la terza guerra mondiale. Io sono qua per un mio ideale”. Andrea in Italia era un sorvegliato speciale, rischiava la guerra ma non è andato in Ucraina per questo motivo, secondo lui sono “meglio le nostre galere rispetto alla vita di guerra, rischi di prendere una pallottola e morire”. Andrea è pagato, pochissimo e non sempre, dal governo indipendente eppure rischia tutto nonostante abbia anche un figlio che sente tramite Skype e che sa che è in guerra.

Antonio, 30 anni, di Avellino. Questa per Antonio è la prima missione e viene usato al fronte come cecchino. Lui è venuto lì “per difendere questa gente dagli attacchi ucraini”. Lui ha combattuto anche con Gheddafi, che pagava molto bene, mentre in Russia non viene pagato, lo fa per passione.