Le Iene, Mauro Casciari: “Truffa dei furti nei pacchi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2015 14:22 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2015 14:22
Le Iene, Mauro Casciari: "Truffa dei furti nei pacchi"

Le Iene, Mauro Casciari: “Truffa dei furti nei pacchi”

ROMA – Ha inviato un cellulare da 617 euro, ma la scatola è tornata indietro con dei sassi al posto del costoso smartphone. Il venditore ha contattato Mauro Casciari de Le Iene, che nella puntata andata in onda la sera del 5 marzo spiega la truffa dei furti nei pacchi nel servizio dal titolo “Chi ruba dai pacchi?”.

La truffa inizia quando il cliente chiede al venditore di spedire un pacco con pagamento alla consegna, ma con un suo corriere di fiducia. Se il venditore accetta il cliente consegna un falso indirizzo di consegna, in modo che il pacco non venga consegnato e resti in giacenza nella sede del corriere.

Mentre è in giacenza, spiega Casciari, un complice preleva il contenuto del pacco e lo sostituisce con sassi dello stesso peso, ma non dello stesso valore. Il pacco torna poi al povero mittente, che altro non può fare che subire la perdita.

(Per vedere il video “Truffa dei furti nei pacchi” di Mauro Casciari a Le Iene clicca qui.)

Come fare ad essere certi che sia stato il corriere, potremmo chiederci. Questa volta la certezza c’è, risponde Casciari, visto che il corriere ha fatto cadere nel pacco una bolla di consegna che il destinatario dovrebbe firmare. Bolla che è e rimane all’esterno del pacco, a meno che il corriere nel privarlo del contenuto e richiuderlo non l’abbia lasciata dentro per sbaglio.

Casciari cerca allora di ottenere spiegazioni da parte del titolare del corriere, che fugge dai carabinieri. Gli stessi agenti che, dice il venditore truffato, non avrebbero voluto accettare la sua denuncia e andare a fondo sulla vicenda.

(Per vedere il video “Truffa dei furti nei pacchi” di Mauro Casciari a Le Iene clicca qui.)