Le Iene, Paolo Virzì sulle molestie nel cinema. Lui: “Sapevo che ai casting tv…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 novembre 2017 14:03 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2017 14:03
iene-virzi

Paolo Virzì intervistato da Le Iene

ROMA – Le Iene si dedica per la terza settimana alla vicenda delle molestie nel mondo dello spettacolo. Dopo aver raccolto le testimonianze di attrici e showgirl italiane che parlano di un misterioso “Harvey Weinstein italiano”, stavolta il programma di Italia 1 bussa alla porta dei registi.

Tra i vari cineasti incontrati, il più agguerrito è sembrato Paolo Virzì che ha spiazzato le Iene chiedendo di indagare sul mondo della tv (VIDEO).

“Un argomento così importante andrebbe trattato con delicatezza, con rispetto e non trasformarlo in una cosa voyeuristica, perché poi io stesso morbosamente sono stato attratto dal cercare di sapere. Siamo sicuri che questo è il modo giusto? Mi farei delle domande”.

“Nel cinema non avevo mai sentito dire queste cose”, aggiunge Virzì. “Invece mi risulta che in televisione, nei casting nelle trasmissioni soprattutto di varietà, sia molto più probabile che avvengano comportamenti impropri. Quindi mi sorprende che una trasmissione Mediaset, se è libera, non rivolga a se stessa”.