Le Iene, reddito di cittadinanza: chi può averlo e chi no

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2019 0:14 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2019 1:42
Reddito di Cittadinanza dal 6 marzo: Le Iene spiegano come funziona

Le Iene, reddito di cittadinanza: chi può averlo e chi no

ROMA – Chi potrà avere il reddito di cittadinanza e chi no a partire dal 6 marzo 2019? A rispondere alla domanda sono anche Le Iene nella puntata del 5 marzo col servizio di Gaetano Pecoraro, che racconta le storie di chi lo chiederà e quali sono i requisiti. Il nuovo sussidio previsto dal governo M5s e Lega sarà accessibile a 5 milioni di italiani, un sostegno economico per coloro che vivono in condizioni di povertà ed esclusione.

L’inviato de Le Iene Pecoraro ha incontrato Patrizia, che si mantiene facendo la donna delle pulizie, vive in un dormitorio pubblico e mangia alla mensa Opera Pia San Francesco. L’altro intervistato è Christian, un disoccupato di 30 anni che vive nella casa comprata dai suoi genitori e fa lavori saltuari, l’ultimo come netturbino.

Poi c’è la mamma single con due figli, Rosaria, che vive nella casa comprata con il marito. Lui dopo il divorzio non ha pagato il mutuo e la donna è finita con la casa all’asta, che è stata venduta. Anche i lavoratori stranieri, che vivono in Italia da almeno 20 anni, hanno il diritto ad accedere al reddito di cittadinanza.

Per averlo sarà necessario avere un Isee che non deve superare il valore di 9360 euro, e non bisogna superare un reddito di 6mila euro l’anno, ovvero 500 euro al mese. Non vale nel calcolo ila prima casa, il valore di altri immobili che non superino i 30mila euro, come ad esempio un box.  

Fonte Le Iene