Le Iene e il servizio “I furbetti del reddito di cittadinanza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Ottobre 2019 17:55 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2019 17:55
Le Iene

Le Iene e il servizio “I furbetti del reddito di cittadinanza”

ROMA – La iena Ismaele La Verdera è andato in giro per le strade di Palermo a caccia di quelli che definisce “i furbetti del reddito di cittadinanza”.

La Verdera presenta la prima storia, quella di Giuseppe: “Era stato lo stesso Giuseppe a raccontarci al telefono di essere disoccupato da diversi anni e che di tre persone in famiglia nessuno lavorava. Così quella del reddito di cittadinanza sarebbe una buona entrata, soprattutto se uno in realtà un lavoro ce l’ha. Come sembrerebbe averlo Giuseppe, che incontriamo a telecamera nascosta in un negozio in cui si affittano biciclette ai turisti”.

Le Iene poi raccontano la storia di Fabio: “Anche Fabio sembra riparare e affittare biciclette e quando Ismaele La Vardera va a chiedergli spiegazioni, lui si nasconde nel retrobottega del negozio, difeso da un cane da guardia. Poi però decide di rispondere, e nega di lavorare in nero. E quando La Vardera va da Giuseppe, spiegandogli che sta facendo un servizio sui furbetti del reddito di cittadinanza, lui dice che è una cosa sbagliatissima. La Vardera gli dice però di sapere che lui lo prende”.

Tutto finito? No. “Mentre stiamo per andarcene dal quartiere – raccontano ancora Le Iene – incontriamo di nuovo Fabio, che minaccia di prenderci a schiaffi: Sei qui per rovinare la gente o per fare il cornuto e sbirro?”

Clicca qui per guardare il servizio delle Iene.

Fonte: Le Iene.