Le Iene sui rifiuti: “Frutta e verdura contaminate: chi se le mangia?” (video)

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 16 Ottobre 2013 11:30 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2013 11:52
le iene rifiuti tossici campania

Il servizio de Le Iene

NAPOLI – Le Iene continuano le indagini sui rifiuti tossici in Campania. L’inviata Nadia Toffa dopo aver mostrato i dettagli delle terre contaminate, ha deciso di far analizzare una pianta di pomodori, fra quelle coltivate nei luoghi inquinati dallo smaltimento illecito di materiale industriale.

Dalle analisi è emerso che in questi ortaggi è presente una grande quantità di metalli pesanti. Il problema è grave, perché, attraverso il consumo dei prodotti ortofrutticoli, possono insorgere delle patologie da non sottovalutare.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL SERVIZIO DE LE IENE

Le Iene hanno fatto vedere come i rifiuti tossici siano stati sparsi anche attraverso vere e proprie azioni di compostaggio. Ad essere esposti al rischio non solo le colture, ma anche gli animali. Il ministro della salute Balduzzi, sentito sulla questione, ha dichiarato che farà degli accertamenti.

La cosiddetta Terra dei fuochi, compresa fra Caserta e Napoli, si caratterizza per terre inquinate da roghi tossici e sversamenti abusivi di materiale nocivo. Anche l’aria è fortemente contaminata. Le Iene hanno messo in evidenza che tutto ciò incide sulla salute pubblica.

Nel territorio i tumori sarebbero triplicati nel giro di 20 anni. Le Iene hanno intervistato molta gente del luogo, che ha descritto bene la situazione di quella che a tutti adesso appare come “la malattia”. Anche molti bambini sono morti per le sostanze tossiche ingerite e respirate.

Il problema più drammatico consiste nel fatto che gli ortaggi sono coltivati a pochissima distanza dai terreni contaminati e vengono venduti a delle aziende che esportano in tutto il nostro Paese e anche in Europa. E’ stato fatto vedere il caso di pomodori venduti a soli 8 centesimi al chilogrammo.