Le Iene, furto in casa di Matteo Viviani. Bottino da 75mila euro

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 23 Aprile 2019 12:03 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2019 9:36

Le Iene, svaligiata la casa di Matteo Viviani. Bottino da 75mila euro

MILANO  – E’ stata svaligiata la casa dell’ inviato de ‘Le Iene’ Matteo Viviani. I ladri sono entrati nell’appartamento in zona Affori, a Milano, portando via gioielli, contanti e oggetti di valore che sono stati quantificati dal proprietario di casa in 75mila euro. Il furto è stato scoperto alle 22.30 di ieri e denunciato alla Polizia.

Nel settembre 2015, l’inviato era stato minacciato di morte a poche ore dalla trasmissione. Questo l’sms ricevuto da Viviani: “Per scrupoli ti dico che arriva la bomba in diretta. Controlla i 3 vasi a casa. Ci sarà attentato il boss vuole così”.

Malgrado la minaccia e la denuncia alle forze dell’ordine, la redazione del programma di Italia 1 decise comunque di andare in onda con la prima puntata della nuova stagione del seguitissmo show Mediaset.

Le Iene – scrisse Mediaset in una nota ufficiale – non conoscono l’identità di chi possa aver effettuato la minaccia, ma si presume sia legata ad una delle ultime inchieste di Matteo Viviani. Tra gli argomenti da lui affrontati recentemente i nuovi metodi di intercettazione  e una storia di molestie a danno di ragazze minorenni. Inoltre, qualche giorno prima, l’inviato si era recato a Palermo per proseguire un’indagine riguardante mafia, antimafia e gestione dei beni sequestrati dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo. Argomento, per altro, già trattato in altri suoi precedenti servizi ai quali poi era seguita un’inchiesta da parte della Procura di Caltanissetta.

Fonte: Ansa