Che tempo che fa, Liliana Segre: “La mia scorta? Sono dei ragazzi meravigliosi” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2020 11:16 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 11:20
liliana segre fabio fazio

Che tempo che fa, Liliana Segre: “La mia scorta? Sono dei ragazzi meravigliosi”

ROMA – “Quando mi chiedono come mai oggi c’è di nuovo il razzismo, l’antisemitismo, io dico che ci sono sempre stati, solo che non era arrivato il momento storico, politico, in cui ripresentarsi con questi slogan. I corsi e i ricorsi storici non li ho inventati, sono una verità. Adesso questi sentimenti si possono di nuovo esprimere. Sono stati sdoganati”. A dirlo è Liliana Segre ospite da Fabio Fazio a Che tempo che fa alla vigilia del Giorno della Memoria.

Sulla decisione di darle la scorta, racconta: “Il 7 novembre sono rimasta sbalordita dalla decisione che ha preso la simpatica Luciana Lamorgese, Ministro degli Interni, che ha ritenuto che da quel momento io dovessi avere la tutela. Ed ero abbastanza preoccupata perché io sono sempre stata estremamente indipendente, nonostante l’età, e quindi mi sentivo stretta da un’eventuale scorta. Quando invece poi ho conosciuto questi meravigliosi ragazzi, che sono la mia scorta, ho capito che era stato un grande regalo, un grande regalo di rapporti umani, che sono sempre quelli che io privilegio in tutta la mia vita, per cui ho degli amici, ho degli amici che possono anche condividere con i miei nipoti una pizza e fra loro e i miei nipoti c’è poca differenza per me, sono la nonna della mia scorta”.

A seguire Liliana Segre che racconta il momento della liberazione del campo di prigionia. 

Fonte: RaiPlay