Live – Non è la D’Urso, Pamela Prati e il cachet: “La mia reputazione è rovinata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2019 15:19 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2019 15:19
Live - Non è la D'Urso, Pamela Prati e il cachet: "La mia reputazione è rovinata"

Live – Non è la D’Urso, Pamela Prati e il cachet: “La mia reputazione è rovinata”

ROMA – Una richiesta di sessantaseimila euro come risarcimento danni a Barbara D’Urso. E Pamela Prati silura il suo stesso avvocato. 

La cifra è quella che la showgirl sarda, tramite i propri avvocati, avrebbe chiesto a Barbara D’Urso. Ma secondo quanto reso noto dall’avvocato Irene Della Rocca non si sarebbe trattato di cachet bensì di risarcimento danni per la mancanza della liberatoria sulle immagini della showgirl sarda andate in onda in precedenti partecipazioni a Live-Non è la D’Urso. 

Ma la Prati non ci sta e presenta un esposto contro il suo stesso avvocato. Secondo quanto riferisce Libero Quotidiano, infatti, la showgirl avrebbe smentito l’avvocato Della Rocca in un esposto depositato presso l’Ordine degli Avvocati di Catanzaro. “La mia reputazione è rovinata, proprio mentre stavo faticosamente cercando di proteggerla – dichiara la Prati – Le ripercussioni sulla mia immagine, dopo che Barbara D’Urso ha raccontato in diretta che i miei legali avevano fatto questa richiesta economica, sono state pesantissime e gravissime”.

5 x 1000

A questo punto potrebbe anche essere che mercoledì 19 giugno, nell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, Prati sia ospite della D’Urso per spiegare come sono andate davvero le cose e, forse, scrivere il capitolo finale al Caltagirone-gate. (Fonte: Libero Quotidiano)