Live Non è la D’Urso, Tony Colombo e le nozze con Tina Rispoli: “De Magistris sapeva”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 aprile 2019 22:06 | Ultimo aggiornamento: 3 aprile 2019 22:06
Live Non è la D'Urso, Tony Colombo e le nozze con Tina Rispoli: "De Magistris sapeva"

Live Non è la D’Urso, Tony Colombo e le nozze con Tina Rispoli: “De Magistris sapeva”

ROMA – Tony Colombo parla della polemica e delle indagini dopo le nozze spettacolari a Napoli con Tina Rispoli. Ospite di Barbara D’Urso a Live – Non è la D’Urso, il cantante neomelodico si è difeso dalle accuse di mancanza dei permessi richiesti per l’utilizzo degli spazi comunali e ha mostrato anche un documento che, secondo lui, attesterebbe che il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, sapeva che avrebbe dovuto celebrare il matrimonio. 

“Io non volevo assolutamente sfruttare l’immagine di Napoli, volevo solo regalare a mia moglie una grande emozione”, ha detto il cantante campano. “Io non ce l’ho con il sindaco perché non sono una persona che porta rancore. Devo dire che i giorni dopo le nozze non sono stati belli, anzi, siamo stati male. Tina è in attesa ed è stata male”.

Sul matrimonio sta attualmente indagando la procura di Napoli. L’addio al nubilato della Rispoli, protrattosi fino a tarda notte, sarebbe già stato sanzionato per oltre duemila euro dall’amministrazione comunale “per mancanza di licenza di esercizio per il pubblico spettacolo e per assenza di nulla osta per l’impatto acustico”. Si indaga anche sull’allestimento di un palco, oltre che sul passaggio della carrozza trainata da cavalli. 

Tony Colombo respinge ogni accusa e sostiene che “le polemiche sui permessi per la realizzazione del flash mob (realizzato il 25 marzo, ndr) sono venute fuori il giorno del mio matrimonio. A scoppio ritardato”, mentre nei tre giorni precedenti “sui social e sui giornali si parlava in modo favorevole di questa mia iniziativa”. (Fonte: Live Non è la D’Urso)