Live Non è la D’Urso. Lite Sgarbi-Luxuria: “Lo hai detto tu che ti prostituivi. Non mi rompere il ca…”

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2019 9:17 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2019 9:17
Live Non è la D'Urso. Lite Sgarbi-Luxuria: "Lo hai detto tu che ti prostituivi. Non mi rompere il ca..."

Un fermo immagine della animata lite tra Sgarbi e Luxuria a Live non è la D’Urso

ROMA – “Lo hai detto tu che ti prostituivi, non mi rompere il ca…”. E’ lite furibonda a Live Non è la D’Urso tra Vittorio Sgarbi e Vladimir Luxuria. E’ accaduto nell’ultima puntata, andata in onda lunedì 18 novembre: il critico d’arte è stato il protagonista dell’uno contro tutti insieme a Vittorio Feltri. Tra gli sferati c’era Luxuria con la quale si è confrontato animatamente.

L’attivista Lgbt ha rinfacciato a Sgarbi di aver raccontato, sempre ospite della D’Urso, che in passato lei si fosse prostituita. Affermazione che Luxuria smentisce categoricamente e precisa: “Quando ho sentito questa frase ci sono rimasta anche perché era completamente fuori contesto, poi però mi sono ricordata come ci siamo conosciuti. Erano gli anni 90, ero uscita da un locale, ero sul ponte Casilino, a due metri da casa. Si ferma questa grande macchina, il finestrino si abbassa e vedo Sgarbi che mi invita a salire in macchina”.

Luxuria prosegue raccontando che c’era anche Elenoire Casalegno, che conferma la sua versione dei fatti. “Siamo state prima su un set cinematografico poi abbiamo visto Roma notturna. Probabilmente Vittorio non ricorda bene e vedendomi per strada chissà che ha immaginato”.

Ma Sgarbi non demorde e dice di aver letto sul Corriere della Sera un’intervista a Luxuria in cui raccontava di essersi prostituita in passato. “Io ho avuto sempre grande rispetto per te – sbotta Sgarbi –  io amo i travestiti, non mi rompere il ca**o! Prendiamo l’articolo del Corriere che è un documento, tu l’hai detto non me lo sono inventato”.

Alla fine Luxuria lo liquida così: “Date una camomilla a Vittorio Sgarbi. Una persona come me deve avere il diritto di camminare per strada e non essere scambiata per prostituta. Del passato mio ne parlo io, tu che diritto hai di parlare di me”.

Fonte: Live Non è la D’Urso

In questo articolo parliamo anche di: