Live Non è la D’Urso. Il presunto padre di Paola Caruso: “Se vedo il mio nome vi denuncio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 maggio 2019 13:16 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2019 13:16
Live Non è la D'urso. Il presunto padre di Paola Caruso: "Se vedo il mio nome vi denuncio"

Live Non è la D’urso. Il presunto padre di Paola Caruso: “Se vedo il mio nome vi denuncio”

ROMA – “Se vedo il mio nome in giro vi denuncio”. Continua a negarsi il presunto padre biologico di Paola Caruso. L’uomo, la cui identità non è stata ancora svelata, ha fin da subito negato ogni legame con Imma, la donna che si è scoperto essere la madre biologica della soubrette. Ad oggi si sa solo che è un ex giocatore del Catanzaro che giocò in Calabria tra il 1984 e il 1985, quando l’ex Bonas fu concepita. Raggiunto nuovamente dalle telecamere di Live – Non è la D’Urso però il presunto padre non l’ha presa bene. 

 “Io ora ho una famiglia – dice categorico all’inviato della D’Urso – non posso stare appresso a una che dopo 35 anni dice che ho un altro figlio”. Quindi ribadisce: “Non me la ricordo questa donna. Anzi, se vedo il mio nome in giro vi denuncio tutti”, ha aggiunto l’uomo, intenzionato ad adire alle vie legali se dovesse saltare fuori la sua identità.

Ennesima delusione per Paola Caruso che alle parole del presunto padre ha risposto con un post su Instagram: “La famiglia è Sacra. Mamma e Papà sono chi ti ha cresciuta facendo sacrifici e dandoti amore infinito; ma anche un padre biologico o una madre biologica e dei fratelli o delle sorelle sono un valore aggiunto nella vita. Qualcuno che ha il tuo stesso sangue”. Riuscirà la soubrette a far breccia nel cuore dell’uomo? (Fonte: Live Non è la D’Urso)