Live Non è la D’Urso, scontro tra Vladimir Luxuria e Alessandro Meluzzi: “Siete Medioevo”

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 27 marzo 2019 22:43 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2019 22:43
live non è la d'urso luxuria

Live Non è la D’Urso, scontro tra Vladimir Luxuria e Alessandro Meluzzi: “Siete Medioevo”

ROMA – Vladimir Luxuria e Alessandro Meluzzi si sono scontrati in diretta durante Live Non è la D’Urso, il programma condotto da Barbara D’Urso. L’argomento di dibattito è la fecondazione e il Congresso delle famiglie in programma a Verona dal 29 al 31 marzo.

Durante la diretta ha preso la parola Alessandro Meluzzi che sull’evento dice: “E’ stata fatta una descrizione talmente unilaterale di questo convento organizzato da Provita, a favore della vita, che parte da un primo dato: la grande crisi della nostra società è la conseguenza di molti fattori. Innanzitutto di una grande crisi dell’unica entità che dal punto di vista umano, biologico, psicologico, antropologico, può produrre una vita: ossia un incontro fecondo tra un uomo e una donna”.

Vladimir Luxuria allora riprende Meluzzi chiedendo: “Anche la fecondazione etereloga?”. Lo psichiatra replica: “Non si possono produrre i bambini in una teca di vetro come nel film di fantascienza Andromeda perché nasca una vita c’è bisogno di una mamma e papà. Questo è un congresso di mamme e papà per vedere se si può in qualche modo costruire un tessuto in cui la vita possa essere non solo generata nell’amore, perché tutti voi avete un ricordo di mamma e papà. Tutti noi vogliamo che tutti i bambini  di oggi, domani e di sempre, potessero avere naturalmente, normalmente e amorevolmente una mamma e papà”.

A questo punto la Luxuria risponde: “Questa gente in nome della natura, per colpa di questa gente che pensa che si possono fare figli per un incontro carnale di un uomo e una donna hanno reso impossibile poter fare dei figli con la fecondazione eterologa, solo i ricchi l’hanno potuto fare facendo un viaggio all’estero. Vi lamentate della natalità e non date la possibilità alle famiglie di fare figli, siete medioevo”. (fonte: Mediaset Play)