Live Non è la D’Urso, Yudi Pineda: “Da suora ad attrice di film per adulti, ecco perché”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2019 9:12 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2019 9:13
Live Non è la D'Urso, Yudi Pineda: "Da suora ad attrice di film per adulti, ecco perché"

Yudi Pineda ospite a Live Non è la D’Urso

ROMA – Yudi Pineda è stata ospite di Live Non è la D’Urso. La colombiana ha raccontato i suoi inizi nel mondo a luci rosse, spiegando come sia passata dal desiderio di diventare suora ad attrice di film per adulti. “Io penso comunque di avere ancora fede. Volevo lavorare come attrice a luci rosse e ci sono riuscita” ha rivelato.

La 29enne era entrata in convento quando aveva appena 10 anni e ha scelto di rinunciare ai voti in seguito all’incontro con un uomo, il suo insegnante di religione. Yudi ha così abbandonato tutto non appena diventata maggiorenne. Rientrata nella sua città natale, Medellin, ha prima cominciato a lavorare in una azienda ma dopo aver incontrato un imprenditore alla ricerca di ragazze per un servizio di webcam per adulti, ha deciso di dedicarsi ai filmini per adulti: “All’inizio mi sentivo a disagio nel farlo, ma ora sto bene. Mi sento bene anche quando vado in chiesa. Non manco mai alle preghiere del venerdì, alle riunioni del sabato o alla messa domenicale. Quando vado cerco di entrare nel modo più decente possibile e il parroco non mi dà mai penitenze”.

In studio, tra gli opinionisti di Barbara D’Urso, c’era anche Alda D’Eusanio che ha espresso il suo dissenso per la scelta della giovane attrice e in particolare sul mostrare il crocifisso come fatto dalla Pineda che lo porta al collo: “Se hai deciso di intraprendere questa carriera a luci rosse e di abbandonare il tuo credo religioso devi togliere quel crocifisso”.

Mentre cercava di spiegare la sua scelta, Yudi Pineda ha fatto una rivelazione che ha indignato la D’Eusanio e altri ospiti, ovvero quella di indossare, a volte, costumi religiosi durante le sue performance. 

Fonte: LIVE NON E’ LA D’URSO