Amici, Lorella Boccia e Niccolò Presta sposi: le nozze a Roma (senza Paola Perego) VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Giugno 2019 14:28 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2019 14:28
Lorella Boccia e Niccolò Presta sposi a Roma

Lorella Boccia e Niccolò Presta sposi a Roma (Foto Instagram)

ROMA – Nozze vip a Roma sabato primo giugno. La ballerina di Amici Lorella Boccia e il producer Niccolò Presta, figlio del noto agente dei vip Lucio Presto, si sono sposati nella Chiesa Gran Madre di Dio, vicino a Ponte Milvio.

Lei ha indossato un abito Blumarine a sirena in pizzo con lunga coda e la schiena totalmente scoperta, completato da una cappa. Per lo sposo, invece, l’amico stilista Robert Cavalli, figlio di Roberto Cavalli e noto come Cavalli Jr., ha disegnato un completo scuro.

Molti i vip presenti alla cerimonia. Tra i 180 invitati c’erano Paolo Bonolis e la moglie Sonia Bruganelli, Flavio Briatore, Antonella Clerici ed Ezio Greggio. Mancava Paola Perego, moglie di Lucio Presta, con la quale Niccolò Presta non avrebbe un buon rapporto. 

Lo scorso aprile era stata proprio Lorella Boccia ad annunciare la proposta di Niccolò in un post su Instagram: “Eravamo lo scorso dicembre in Kenya e per essere precisi era il 27, giorno del mio compleanno. Per il terzo anno mi trovavo a festeggiare lì. Immaginavo che Nick avrebbe organizzato qualcosa, così ero pronta al party, ma… Mi porta a cena sulla spiaggia e al tavolo c’è una lettera che ripercorre tutti i nostri momenti. Quelli belli e quelli brutti. Io leggo e piango. Poi mi prende per mano e raggiungiamo il resort, ma stranamente andiamo in terrazza. Appena usciti dall’ascensore c’erano tutti gli altri ad aspettarmi. Io ero felice, ero convinta fosse per il mio compleanno e invece Niccolò mi guida per mano vicino alla finestra. Mi affaccio e sotto c’era un cuore di rose, disegnato in piscina, con scritto “Mi vuoi sposare?”. Leggo, piango e mi viene un attacco di panico. Ero paralizzata per la felicità. Con un filo di voce dico: sì! Ed ecco il racconto di uno dei giorni più belli della mia vita”. (Fonte: Corriere della Sera, YouTube)