Lory Del Santo al Grande Fratello Vip: “Un dolore che ho già provato. E isolarmi non ha funzionato”

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2018 23:14 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2018 23:14
Lory Del Santo al Grande Fratello Vip: "Un dolore che ho già provato. E isolarmi non ha funzionato"

Lory Del Santo al Grande Fratello Vip: “Un dolore che ho già provato. E isolarmi non ha funzionato” (foto Ansa)

ROMA – Lory Del Santo ha fatto il suo atteso ingresso nello studio del Grande Fratello Vip 2018 lunedì primo ottobre, per spiegare le motivazioni che l’hanno spinta ad entrare nella Casa nonostante il lutto che l’ha colpita, con la morte del figlio Loren quest’estate. 

Del Santo, ha spiegato Ilary Blasi in studio, era stata contatta dal GF nel mese di giugno: “Ero molto felice quando mi hanno contattata, perché mi è sempre piaciuto questo programma. Questa mia felicità non è durata molto. Quando ho comunicato la notizia alla mia famiglia, erano tutti contenti”.

Ma dopo poche settimane è arrivata la terribile notizia della morte del figlio Loren, 19 anni: “Non c’è niente di peggio che essere impreparati a gestire un evento. Sono piombata in un tunnel nero, appena ho saputo la notizia ho chiamato la produzione, perché non mi sembrava onesto non dire niente. Pensavo di non essere in grado di poter partecipare. Loro sono stati fantastici, mi hanno detto ‘prendi il tuo tempo’. Hanno aspettato fino all’ultimo perché non sapevano cosa avrei deciso”.

Del Santo ha passato giorni molto difficili: “Ho passato così tanti giorni da sola, avevo mal di testa, ho fatto persino una risonanza magnetica. Pensavo troppo. All’inizio ho pensato ‘se non lo saprà mai nessuno potrò uscire e far finta di nulla’. Poi ho capito che non avrei mai potuto essere me stessa, non amo mentire, devo affrontare la verità e così ho deciso di andare a Verissimo a raccontare il mio segreto”.

Ad Alfonso Signorini, che ha obiettato sulla tesi che il Grande Fratello possa essere una sorta di terapia per il dolore, Del Santo ha risposto: “Ho già vissuto questo dolore, mi sono isolata e non ha funzionato. Il dolore è come un ombra, non ti lascia mai. E’ un’utopia pensare che tu lo abbandoni, è chiuso dentro uno scrigno, so che ho molto da dare”, ha spiegato l’attrice, prima di entrare nella Casa.