Lost Voice Guy, il disabile che non parla, vince il Britain’s Got Talent come comico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 giugno 2018 12:10 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2018 12:10
Lost Voice Guy, il disabile che non parla, vince il Britain's Got Talent come comico

Lost Voice Guy, il disabile che non parla, vince il Britain’s Got Talent come comico

ROMA – Lee Ridley, nome d’arte Lost Voice Guy, ha infranto più di un tabù con la sua sola presenza, letteralmente, al Britain’s Got Talent, il talent show più famoso del Regno Unito. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il ragazzo, affetto da una forma di paralisi cerebrale fin dalla nascita, alla fine è risultato vincitore, commuovendo schiere di fans sui social. Ed è la prima volta che al BGT a imporsi è un artista che non balli o non canti, la prima volta di un comico.

Alla serata finale si è presentato con una maglietta dove c’era scritto “Ero disabile prima che diventasse fico esserlo”, il ragazzo dalla voce perduta infatti comunica con tutto tranne che con la voce. Intrattiene ospiti e pubblico con il solo ausilio di una tastiera dove rapidamente scrive battute a raffica che poi un ripetitore vocale si incarica di tradurre.

A 37 anni è il suo momento di gloria, e una speranza per chiunque sia afflitto da qualche disabilità: niente è impossibile, prossimamente Lee si esibirà davanti alla regina Elisabetta nel classico Royal Variety Performance. Non teme nulla, alla finale si è fatto ricoprire da uno strato di trucco sul volto per mascherare i postumi di una brutta caduta. Il suo coraggio è fonte d’ispirazione per tutti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other