Luciano Onder “rottamato” Rai: dal 21 settembre non condurrà più Medicina 33

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 settembre 2014 12:54 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2014 13:11
Luciano Onder "rottamato" dalla Rai: non condurrà più Medicina 33

Luciano Onder “rottamato” dalla Rai: non condurrà più Medicina 33

ROMA – La Rai “rottama” Luciano Onder dopo oltre 35 anni di onorato servizio. Medicina 33, storica rubrica del Tg2, dal 21 settembre farà a meno del suo ideatore e conduttore. Il direttore generale Luigi Gubitosi ha deciso di far valere la norma che prevede che gli ex dipendenti Rai non possono avere contratti di collaborazione con la tv di Stato, e così il contratto in scadenza di Onder, già in pensione dal 2008, non è stato rinnovato.

Una notizia inaspettata, secondo il giornalista che ha appena compiuto 71 anni. Intervistato dal Corriere della Sera, Onder racconta

Se lo aspettava Onder?
“No, è successo tutto all’improvviso, ci sono rimasto di stucco. Non voglio assolutamente polemizzare ma c’è modo e modo. E poi ritengo di poter essere ancora utile alla Rai».

Ora ha 71 anni, è andato in pensione nel 2008: si potrebbe dire che è il momento di lasciare spazio ai giovani.
“La ragione non è la mia età, ma il fatto che sono un ex dipendente Rai. Una norma che non vale per chi collabora ma non è mai stato assunto nella tv di Stato, sono due pesi e due misure. E poi se si ragiona in base all’età allora bisognerebbe mettere da parte mezza Rai”.

Non si rassegna?
“Ho una certa età per carità ma non è stato valutato il valore aggiunto della mia professionalità. Non dico di essere insostituibile, però bisogna formare le persone, i giovani, se no si rischia di lasciare un buco. Se la Rai ritiene di dare spazio ai giovani benissimo, ma non mi sembra che ci sia programmazione in questo senso. E poi bisognerebbe fare più attenzione ai congiuntivi che all’età”.