Manchester United-Psg, dove vederla in streaming e in diretta tv

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2019 20:04 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2019 20:05
Manchester United-Psg dove vederla

Manchester United-Psg, dove vederla in streaming e in diretta tv

Questa sera, martedì 12 febbraio 2019 alle ore 21, Manchester United e Paris Saint-Germain scendono in campo all’Old Trafford per la gara d’andata degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019. A dirigere la contesa sarà l’arbitro italiano Daniele Orsato.

La gara di Champions League Manchester United-Psg sarà visibile in esclusiva sul canale satellitare Sky Sport Football (canale 203 del satellite) e Sky Sport (canale 253 del satellite). In streaming la partita sarà visibile per gli abbonati Sky su Sky Go, che consente di vedere i programmi Sky su pc e dispositivi mobili dovunque voi siate. Anche in qualche paese estero.

Lo United arriva alla sfida di Champions contro il Psg rigenerato dalla cura Solskjaer: assenti Darmian e Valencia, l’allenatore norvegese punterà sulla leadership di un ritrovato Pogba. Insieme al francese a centrocampo spazio a Matic e Herrera; in attacco invece ci saranno Lingard, Rashford e Martial. Davanti a De Gea, linea difensiva a quattro composta – da destra a sinistra – da Young, Smalling, Bailly e Shaw.

Nel Psg assente certo l’infortunato Neymar, il grande dubbio in casa parigina riguarda la presenza o meno di Marco Verratti: il centrocampista italiano, non al meglio dopo i problemi fisici dei giorni scorsi, dovrebbe comunque recuperare e scendere in campo dal primo minuto. Maglia da titolare anche per il nuovo acquisto Paredes, mentre in attacco saranno Draxler e Di Maria ad agire ai lati di Mbappé. Tra i pali spazio a Gigi Buffon.

Manchester United-Psg, le probabili formazioni

Manchester United (4-3-3): De Gea; Young, Smalling, Bailly, Shaw; Herrera, Matic, Pogba; Lingard, Rashford, Martial. All: Solskjaer.

Psg (4-3-3): Buffon; Dani Alves, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat; Verratti, Marquinhos, Paredes; Draxler, Mbappé, Di Maria. All: Tuchel.