Marco Pantani, lo spacciatore parla a Le Iene: “E’ stato ucciso, non è morto per la droga”

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Ottobre 2019 16:37 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2019 17:52
Fabio Miradossa spacciatore Marco Pantani

Fabio Miradossa, lo spacciatore di Marco Pantani parla a Le Iene

ROMA – Stasera 8 ottobre, in prima serata su Italia Uno tornano “Le Iene” con Alessia Marcuzzi, Nicola Savino e la Gialappa’s Band. Tra le anticipazioni pubblicate sul sito c’ è un’intervista a Fabio Miradossa, lo spacciatore che vendette l’ultima dose di cocaina a Marco Pantani.

Pantani, ufficialmente è morto nel 2004 per un arresto cardiaco provocato dall’abuso di droga e farmaci.  Fabio Miradossa è stato intervistato per la prima volta dopo essere uscito dal carcere dalla Iena Alessandro De Giuseppe ed ha dichiarato: “Marco non è morto per questo, è stato ucciso. Magari chi lo ha ucciso non voleva ucciderlo, ma è stato ucciso”.

Marco Pantani, per i giudici non ci sono nuovi elementi

Quanto detto da Miradossa va in contasto con le dichiarazioni di Elisabetta Melotti, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rimini. La Melotti, a settembre è stata ascoltata dall’Antimafia ed ha dichiarato che “sulla causa di morte di Marco Pantani, rispetto a ciò che ha già valutato il giudice, non ci sono elementi nuovi di nessun genere: gli elementi sono stati già tutti esaminati dal giudice”.

Oltre ad andare in contrasto con le parole di Miradossa che verranno mandate in onda questa sera, le parole della giudice smontano anche le accuse presentate ad aprile e sempre all’Antimafia da parte di Umberto Rapetto, consulente della famiglia Pantani e già generale di brigata della Gdf. 

Fonte: Le Iene