Marco Travaglio, il figlio non sarà l’autore della sigla di “Popolo Sovrano” su Rai2

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2019 10:14 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2019 11:32
Marco Travaglio, il figlio sarà l'autore della sigla di "Popolo Sovrano" su Rai2?

Marco Travaglio, il figlio sarà l’autore della sigla di “Popolo Sovrano” su Rai2? (Foto Ansa)

ROMA – Alla fine arriva la smentita. Raidue non commissionerà ad Alessandro Travaglio, 23enne rapper e musicista, figlio del noto giornalista Marco, la sigla del programma “Popolo Sovrano”. Carlo Freccero, direttore della seconda rete Rai dallo scorso novembre, non avrebbe infatti dato l’ok al giovane artista, nome d’arte Trava, abbastanza conosciuto nel mondo del rap, e già conosciuto anche al pubblico televisivo per una sua apparizione con il padre a “Scherzi a Parte” su Canale 5 e per aver preso parte su Sky al talent show “Italia’s Got Talent”.

La sigla di “Povera Patria” non sarà affidata al rapper Trava, nome d’arte di Alessandro Travaglio. Smentendo indiscrezioni di stampa lo dice all’Agi Alessandro Sortino, conduttore del programma che debutterà su Rai 2 il 14 febbraio: “La sigla non sarà sicuramente quella. Ci sto lavorando io, con due opzioni: il brano di un gruppo rock degli anni Settanta e quello di un gruppo rock degli anni Ottanta”.

Sortino puntualizza anche che parlare di sigla è obsoleto: “Non siamo un film, e neanche un varietà in stile Fantastico. I programmi come il nostro hanno al massimo un jingle”. Sull’ipotesi che a Trava possa essere affidato invece il trailer di ‘Povera Patria’, Sortino dice: “Al trailer sta lavorando la rete. Ammesso che il fatto che sia affidato al Trava sia vero, lui non è Marco Travaglio ma solo il figlio, e fa un lavoro completamente diverso. E magari il suo brano è pure bello. E’ surreale che si sia arrivati a discutere di un promo prima ancora di vederlo”.